Home / Copertina / Teatro delle Ariette #Inscena a Parma con “Tutto quello che so del grano” dal 4 novembre

Teatro delle Ariette #Inscena a Parma con “Tutto quello che so del grano” dal 4 novembre

tutto-quello-che-so-del-grano-00-foto-s-vajadi Gaiaitalia.com

 

 
 

Debutto nazionale nella Stagione del Teatro delle Briciole di Parma il 4 e 5 novembre (ore 21) per il Teatro delle Ariette con “Tutto quello che so del grano” ultima creazione di Paola Berselli e Stefano Pasquini, anche in scena insieme a Maurizio Ferraresi.

Una focaccia, una lettera, un uomo e una donna, che vivono insieme da più di trent’anni, coltivano la terra, allevano animali e fanno teatro: questi i soggetti del nuovo lavoro della Compagnia.  Forse la sera prima hanno litigato e per questo l’uomo si sveglia presto e impasta una focaccia per lei, con la farina del grano che hanno coltivato. È da venticinque anni che seminano il grano insieme, così lui decide, nelle pause, tra una lievitazione e l’altra, di scriverle una lettera, una sorta di testamento, per dirle tutto quello che sa del grano, tutto quello che crede di avere imparato o pensa di avere capito. Scrive per lei, perché è un’attrice, per regalarle un monologo così bello da vincere tutti i premi e avere un grande successo, perché lei possa leggere e dire le sue parole di fronte agli spettatori e lui possa, nascosto tra loro, ascoltarle, pronunciate dalla sua voce, ogni sera, per sempre.

L’intenso racconto del proprio vissuto tra crisi e rinascite, del teatro che si radica alla terra e alle sue leggi, diventa condivisione di un’idea di storia come inizio, del cibo come relazione umana, esperienza dei riti della civiltà contadina, che possono rivivere oggi nel rito del teatro e dove il grano non è altro che simbolo della vita, del futuro e del ritorno all’origine.

Al termine delle due repliche seguirà la video proiezione “Le stagioni delle Ariette. 17 anni di fotografie di teatro” a cura di Stefano Vaja, fotografo parmigiano che segue il lavoro della Compagnia bolognese dal 2000. Proprio per raccontarne le ‘stagioni della vita’ ha selezionato alcuni scatti fotografici in cui emergono i tratti salienti della ricerca teatrale delle Ariette: il teatro nella relazione con il proprio territorio, il teatro fuori dagli spazi convenzionali, l’incontro ravvicinato tra attori e spettatori nell’intimità di una casa, la condivisione delle esperienze.

“Tutto quello che so del grano” è un nuovo percorso di ricerca del Teatro delle Ariette verso un teatro umano e necessario, civile e poetico, che da percorso personale e autobiografico, si trasforma in evento teatrale collettivo: domenica 6 novembre alle ore 18, ad ingresso libero, ogni spettatore, con la propria presenza, potrà essere l’artefice di questo rito di festa, di morte e rinascita, di semina e raccolto. Quel rito chiamato Teatro. Ai partecipanti sarà richiesto di portare una focaccia, o una pizza, o un pezzo di pane, e una lettera, scritta o ricevuta, che sta particolarmente a cuore.

 

 

 

Informazioni e prenotazioni:
Teatro delle Briciole
Teatro al Parco, Parco Ducale, 1
43125 Parma
Informazioni Tlf 0521992044
Biglietteria Tlf 0521989430

Orario biglietteria: da martedì a venerdì dalle 11 alle 14.30, giovedì dalle 11 alle 17, e un’ora prima dello spettacolo.

www.solaresdellearti.it/teatrodellebriciole

 

 

 

(31 ottobre 2016)

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2016 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

admin

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi