Home / Spettacoli / Bologna / Teatri di Vita presenta “Amleto” di Collettivo Cinetico #Inscena il 23 marzo

Teatri di Vita presenta “Amleto” di Collettivo Cinetico #Inscena il 23 marzo

Teatri di Vita 10 - Amletodi Gaiaitalia.com

 

 

 

 

 

 

Quattro aspiranti protagonisti dell’Amleto si confrontano sul palcoscenico seguendo un copione che non conoscono e che scoprono minuto dopo minuto, mentre il pubblico è pronto a giudicare e decretare la vittoria al più meritevole. E’ un gioco, ma è anche molto di più, lo spettacolo “Amleto creato da Francesca Pennini per CollettivO CineticO, nell’ambito dell’ampia “personale” che Ert Emilia Romagna Teatro Fondazione dedica alla giovane coreografa e che approda con quest’opera a Teatri di Vita (via Emilia Ponente 485, Bologna; tel. 051.566330; www.teatridivita.it), mercoledì 23 marzo (ore 21). In scena, Carmine Parise, Angelo Pedroni, Stefano Sardi, e quattro persone che saranno scelte per improvvisare la parte di Amleto.

Dopo lo spettacolo ci sarà un incontro pubblico con la compagnia e con l’autrice, condotto da Andrea Nanni.

L’Amleto di CollettivO CineticO é un meccanismo letale. La scena è spazio preparato ad ospitare aleatorietà e inevitabilità in un limbo costante tra ironia e tragedia.

Attori professionisti, dilettanti, malcapitati, timidi intellettuali, registi, parrucchieri, esibizionisti, danzatori, assicuratori annoiati, sostituti dell’ultimo minuto, critici, virtuosi e sfigati si contendono il titolo di protagonista dello spettacolo. Reali candidati che non sanno quello che li aspetterà in scena. Il loro unico riferimento è un manuale di istruzioni inviatogli due settimane prima. Ciascuno si prepara da solo e si presenta a teatro direttamente per salire sul palcoscenico. Guidati da una incorporea voce fuori campo e seguiti da secondini muti, i candidati si sfidano in una serie di prove che sintetizzano i principi formali dell’opera shakespeariana.

Tra desolazione e intrattenimento sono gli spettatori di ciascuna replica ad eleggere il vincitore del titolo, unico superstite tra i corpi e i resti dei suoi avversari abbandonati al suolo. Un panorama improbabile di Amleti tra gli innumerevoli interpreti che si sono confrontati per secoli con il più emblematico testo teatrale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(17 marzo 2016)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2016 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

admin

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi