Da non perdere
Home / Spettacoli / Milano / Elfo Puccini Milano #Inscena Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte. Fino al 13 gennaio

Elfo Puccini Milano #Inscena Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte. Fino al 13 gennaio

di Redazione #Teatro twitter@gaiaitaliacomlo #Milano

 

 

Debutta all’Elfo Puccini di Milano, mercoledì 5 dicembre, il nuovo spettacolo di Bruni e De Capitani, Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte, che sarà in scena fino al 13 gennaio.

Più di 10.000 spettatori hanno già prenotato, riempiendo molte repliche, e questo non fa che confermare la forza di questa storia – tratta dal romanzo di Mark Haddon e adattata per le scene da Simon Stephens – capace di emozionare travalicando le pagine per propagarsi sul palcoscenico.

Il quindicenne Christopher decide di indagare sulla morte di Wellington, il cane della vicina. Capisce subito di trovarsi davanti a uno di quei misteri che il suo eroe, Sherlock Holmes, avrebbe saputo risolvere, perciò comincia a scrivere un libro mettendo insieme gli indizi dal suo punto di vista. E il suo punto di vista è davvero speciale. Perché Christopher ha un disturbo dello spettro autistico che rende molto problematico il suo rapporto con il mondo e con le altre persone. Scrivendo il suo libro inizia a far luce su un mistero ben più importante. Come è morta sua madre? Perché suo padre non vuole che lui faccia troppe domande ai vicini?

Il drammaturgo Simon Stephens ha costruito una commedia seria, eppure divertente, che ha ottenuto un successo straordinario nei teatri londinesi del West End e a Broadway.

Una riscrittura perfetta anche per i registi dell’Elfo che qui lavorano con una compagnia di dieci attori, in un allestimento dove i linguaggi del teatro dialogano in un continuo mutare di immagini e invenzioni: la scenografia è un grande quaderno che si anima dei video e dei disegni di Bruni e Frongia ed è qui che prende vita la moltitudine di buffi e inquietanti personaggi che popola il mondo del protagonista, mentre le musiche originali di Teho Teardo amplificano le sue emozioni e quelle di tutti gli spettatori che hanno voglia di farsi coinvolgere.

 




(1 dicembre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

admin

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi