Da non perdere
Home / Spettacoli / Teatro dell’Orologio: “Il nostro amore schifo”, la fiaba macabra dello stare insieme #Vistipervoi da Stefano Cangiano

Teatro dell’Orologio: “Il nostro amore schifo”, la fiaba macabra dello stare insieme #Vistipervoi da Stefano Cangiano

Il nostro amore schifo 01di Stefano Cangiano  twitter@stefanocangiano

 

 

 

 

 

La compagnia Maniaci d’amore apre la sua Trilogia del gioco, che fino al 7 febbraio la vedrà impegnata al Teatro dell’Orologio. Il primo spettacolo che presenta è Il nostro amore schifo, una riflessione in punta di bisturi sulla coppia, un lavoro che passa al setaccio la materia farinosa di quelle relazioni a due che, per comodità più che per consapevolezza, diciamo d’amore. Lo spettacolo, di e con Francesco d’Amore e Luciana Maniaci, è messo inscena con la regia di Roberto Tarasco.

 

Così, nell’ora di spettacolo che trascorre, percorriamo a rapide falcate le situazioni paradigmatiche di una coppia qualsiasi, impegnata a conoscersi, a fare piani che sovvertirà, a unire ciò che non dovrebbe essere unito, orientandosi in questa fitta giungla sentimentale e relazionale attraverso dialoghi surreali, che restituiscono la sostanza stessa di questo rapporto. Un rapporto che forza la realtà, piegandola ai sentimenti negativi che la realtà stessa genera in lui e in lei.

 

Così, passo dopo passo, nodo dopo nodo, la matassa intricata diventa inestricabile, la presentazione di lui alla famiglia di lei tocca l’apice del grottesco e mostra senza pudore l’inganno consapevole che i due emisferi di questo micromondo caotico si stanno autoinfliggendo.

 

La routine incombe, le abitudini chiamano, i sogni si allontanano, gli ideali trascorrono e scompaiono e si arriva così al compimento dell’epilogo come da copione, mentre la coppia consapevolmente finge e si barcamena nella propria finzione. La fiaba macabra porta alle estreme conseguenze questa necessità di stare insieme, questa prescrizione a cui la coppia cede senza ribellarsi.

 

Dopo aver visto lo spettacolo qualche dubbio resta sulla tenuta della drammaturgia e dell’interpretazione, si vorrebbe vedere esplodere l’energia che pure serpeggia in scena, un’esplosione di concetti e idee più che di corpi e grida, che non mancano. Resta un senso d’incompiuto, come di uno stile in fieri che va costruendosi e che ha bisogno di tempo. In ogni caso emerge uno spirito acuto dalla narrazione su cui è costruito Il nostro amore schifo, Maniaci e D’Amore sembrano voler portare avanti una riflessione e un discorso che viene voglia di scoprire e che ci sarà tempo di approfondire nei prossimi giorni al Teatro dell’Orologio. Ne diremo su Gaiaitalia.com.

 

 

 

 

 

 

Maniaci d’amore | Trilogia del gioco

Il nostro amore schifo – dal 29 al 31 gennaio 2016
Biografia della peste – dal 2 al 4 febbraio 2016
Morsi a vuoto – dal 5 al7 febbraio 2016

Teatro dell’Orologio
Via dei Filippini 17/A
00186 – Roma

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(1 febbraio 2016)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2016 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

admin

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi