Da non perdere
Home / Spettacoli / Al Teatro Verdi di Padova #Inscena “Next – Laboratorio delle idee”: 17, 24 e 31 gennaio

Al Teatro Verdi di Padova #Inscena “Next – Laboratorio delle idee”: 17, 24 e 31 gennaio

di Redazione

 

 

 

 

Il 17, 24 e 31 gennaio 2017 vanno in scena al Ridotto del Teatro Verdi di Padova tre spettacoli selezionati nell’ambito di NEXT – Laboratorio delle idee per la produzione e la distribuzione dello spettacolo dal vivo, un progetto della Regione Lombardia, sostenuto dalla Fondazione Cariplo e organizzato dall’AGIS Lombarda, che il Teatro Stabile del Veneto ha scelto di sostenere con convinzione, in particolare nel merito della circuitazione in ambito nazionale di spettacoli prodotti da compagnie Under 35.

 

Per questo, dopo un’approfondita selezione delle realtà che hanno partecipato al bando, lo Stabile ha accolto all’interno dei suoi cartelloni le Compagnie Òyes, Chronos3 e Nina’s Drag Queens con tre lavori molto diversi per contenuti e messa in scena, accomunati dalla centralità della parola. “L’adesione al progetto NEXT – spiega il direttore del TSV Massimo Ongaro – rientra appieno nello spirito di incentivo alle nuove drammaturgie che contraddistingue la nostra azione come Teatro Nazionale, sostenendo le compagnie emergenti che si prendono il rischio di sperimentare qualcosa di originale e provano ad essere realmente innovative”.

 

Il primo appuntamento è martedì 17 gennaio alle 21.00 con Vania di Òyes, giovane compagnia milanese che nasce dall’ incontro di nove ex-allievi dell’Accademia dei Filodrammatici e vincitrice con questo progetto del Premio Nazionale Giovani realtà del teatro 2015 di Udine. Vania è una riscrittura dello “Zio Vanja” di Cechov che contestualizza nella nostra epoca solitudini senza tempo trasformandole in disagi spiccatamente generazionali. Qui la Russia è ben lontana, gli avvenimenti sono spostati in un soffocante piccolo centro della provincia lombarda affollata da uomini con il mito del calcio e donne che sognano di emigrare in Inghilterra. Nonostante i modi grezzi, nonostante l’eloquio terra a terra, i protagonisti della storia riescono ad evocare un insanabile vuoto interiore. Come nel testo originale anche questi personaggi hanno la sensazione di non vivere la vita che vorrebbero.

 

I prossimi appuntamenti con la rassegna NEXT sono Qualcosa a cui pensare. Distorsione di un frammento amoroso, una produzione Chronos3 in programma il 24 gennaio e Vedi alla voce Alma, uno spettacolo di Nina’s Drag Queens, il 31.

 

 

 

 

(13 gennaio 2017)

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

admin

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi